Import assistito

classic Classic list List threaded Threaded
11 messages Options
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Import assistito

cascafico
A proposito del problema di import citato i questo thread [1] sto valutando un server SVN (subversion) per la distribuzione tra più utenti dei lavori sul codice (nel nostro caso sui file .osm).

In sintesi tale server mantiene una copia di partenza del file e memorizza tutte le modifiche che gli utenti generano con le loro sessioni di editing (un po' come il sistema dei changeset).

Questo metodo potrebbe aiutare alcuni casi di import che dovrebbero essere affrontati in modo "assistito".

Se ISTAT apre la grande risorsa dei numeri civici, posizionandoli però solo sul centroide del poligono al quale appartengono, si deteriora l'usabilità del dato per elementi grandi (conodomini, magazzini, centri commerciali ecc).

Si presenta quindi la necessità di un lavoro distribuito preliminare all'upload.

Il file viene messo sul server SVN, gli utenti istallano un client (per esempio RapidSVN) che si presenta come un "esplora risorse" esteso, il quale però gestisce anche le versioni ed i conflitti sul file in lavoro.

- si apre il file con l'applicazione dedicata (p.es. JOSM),
- si taglia gli elementi che si intende editare
- su un nuovo layer i fanno le sistemazioni (i civici al posto giusto) e upload in OSM
- si esegue un "commit" rimettendo le modifiche (il file originario meno gli elementi tagliati) sul server



[1] http://gis.19327.n5.nabble.com/Quanti-civici-avete-inseriti-td5784993.html

--
cascafico.altervista.org
twitter.com/cascafico
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: Import assistito

Aury88
se fosse possibile dividere i dati per aree e affidando ogni area ad un utente dovrebbe comunque essere possibile evitare i conflitti senza la necessità di utilizzare il subversion. mi sembra si sia fatto così per la Sardegna o ho capito male io?
comunque sia sarà un import colossale: ci sono 512 comuni in italia con più di 20000 abitanti per un totale di 31'386'599 abitanti e circa 52'407 km^2...non so quindi se ciò che si è fatto per i passati import si possa o sia conveniente farlo anche per questo...forse l'unico import confrontabile è stato quello dei confini dei comuni italiani, ma credo che li il controllo umano si sia limitato solo a correggere eventuali errori, non a riposizionare meglio gli elementi come invece, mi sembra di capire, si vuole fare qui. lascio parlare i più esperti ma comunque io dovrò essere aiutato sia per l'import sia per l'eventuale utilizzo del server-client SVN visto che sono un analfabeta informatico :P
Ciao,
Aury
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: Import assistito

dieterdreist
In reply to this post by cascafico


> Am 26/gen/2014 um 00:08 schrieb cascafico <[hidden email]>:
>
> Questo metodo potrebbe aiutare alcuni casi di import che dovrebbero essere
> affrontati in modo "assistito".


la mia idea è che tutti gli import devono essere assistiti. Mi immagino una pagina import con sotto pagine di regioni o province che a loro volta possono avere sotto pagine per comuni popolose. Su di essi si trovano files osm con i civici, in una tabella per indicare che un utente si ha preso un file in affidamento. Non immagino che importiamo tutto tra oggi e domani, sarà un processo lungo, e dove si trova già un singolo civico (o più), darei sempre precedenza all'esistente.

ciao,
Martin
_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: Import assistito

Leonardo Frassetto
Si potrebbero "ricavare" i vari .osm dal file originale utilizzando i confini comunali come limite di taglio e inserire comune per comune i vari civici, utilizzando una pagina wiki per tenere traccia dei vari import, come si è fatto in veneto per i riquadri degli edifici. In questo modo si ottiene un file sufficientemente piccolo da lavorarci sopra senza impazzire con la mole di dati. 


Il giorno 26 gennaio 2014 13:01, Martin Koppenhoefer <[hidden email]> ha scritto:


> Am 26/gen/2014 um 00:08 schrieb cascafico <[hidden email]>:
>
> Questo metodo potrebbe aiutare alcuni casi di import che dovrebbero essere
> affrontati in modo "assistito".


la mia idea è che tutti gli import devono essere assistiti. Mi immagino una pagina import con sotto pagine di regioni o province che a loro volta possono avere sotto pagine per comuni popolose. Su di essi si trovano files osm con i civici, in una tabella per indicare che un utente si ha preso un file in affidamento. Non immagino che importiamo tutto tra oggi e domani, sarà un processo lungo, e dove si trova già un singolo civico (o più), darei sempre precedenza all'esistente.

ciao,
Martin
_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it


_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: Import assistito

Aury88
Leonardo wrote
Si potrebbero "ricavare" i vari .osm dal file originale utilizzando i
confini comunali come limite di taglio e inserire comune per comune i vari
civici, utilizzando una pagina wiki per tenere traccia dei vari import,
come si è fatto in veneto per i riquadri degli edifici. In questo modo si
ottiene un file sufficientemente piccolo da lavorarci sopra senza impazzire
con la mole di dati.
+1, rimarrebbe un casino solo sui comuni più popolosi ma in quel caso si potrebbe semplicemente provare ad effettuare delle sottodivisioni.
Ciao,
Aury
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: Import assistito

Simone Cortesi
In reply to this post by dieterdreist
2014-01-26 Martin Koppenhoefer <[hidden email]>:
>
>
> la mia idea è che tutti gli import devono essere assistiti. Mi immagino una pagina import con sotto pagine di regioni o province che a loro volta possono avere sotto pagine per comuni popolose. Su di essi si trovano files osm con i civici, in una tabella per indicare che un utente si ha preso un file in affidamento. Non immagino che importiamo tutto tra oggi e domani, sarà un processo lungo, e dove si trova già un singolo civico (o più), darei sempre precedenza all'esistente.

la mia idea sarebbe quella di usare http://osmly.com/ (ho gia'
contattato l'autore ed è interessato a sviluppare una versione
funzionante con i nodi).

ISTAT rilascerà i dati sia come file di testo CSV-like che come shapefile.

--
-S

_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: Import assistito

cascafico
In reply to this post by cascafico
In attesa di OSMLY, se volete dilettarvi a modificare un file .osm campione col metodo subversion...

Istallate il client RapidSVN [1]
Chiedetemi un account [2]

- dal menu "Bookmarks" a sinistra si seleziona "Add Existing Repository..."
   e si immette l'indirizzio del server [3]

- il/i file presenti sul server si possono listare, ma NON leggere o modificare: per fare ciò...

- dal menu "Bookmarks" a sinistra si seleziona "Checkout New Working Copy..." e si inserisce il percorso in locale "Destination Directory" and click su OK

- a questo pundo dovrebbe crearsi sul computer di lavoro la struttura di cartelle (in qs caso solo un file) e crearsi un bookmark

- il file di questo bookmark è accessibile e modificabile (p.es con JOSM)

- dopo le modifiche ed il JOSM "save" (ocio, NON l'upload :-) RadidSVN dovrebbe cambiare lo stato del file in "modificato"

- col tasto destro sul file si esegue l'update dello stato e se permane "modified" (contrariamente a "conflict") è possibile rimettere il file sul server con "commit" che chiederà di scrivere qualcosa a commento (log) della modifica

Note:

Il file in oggetto è una conversione da kml ARPA FVG ad .osm effettuata dall'utente Bredy e non ancora importata. L'idea è quella che gli utenti taglino ed incollino i nodi che conoscono (survey, Bing ecc.) dal file sul server ad OSM*, in modo da suddividere il lavoro di controllo posizione ed attributi e tenere traccia dello stato di avanzamento, fin allo svuotamento del file. La qualità di questo file sembra abbastanza buona per un prossimo import, per cui usatelo per testare le modifiche, ma non incollate i nodi in OSM.


[1] http://www.rapidsvn.org/download/release/
[2] http://www.openstreetmap.org/message/new/Cascafico
[3] http://lampone.zapto.org/svn/osm

--
cascafico.altervista.org
twitter.com/cascafico
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: Import assistito

Simone Saviolo
Ma scusate... abbiamo chi dice che le relazioni sono complicate, e vogliamo fare merge di file OSM con informazioni geografiche non visuali?!

Ciao,

Simone


Il giorno 28 gennaio 2014 14:02, cascafico <[hidden email]> ha scritto:
In attesa di OSMLY, se volete dilettarvi a modificare un file .osm campione
col metodo subversion...

Istallate il client RapidSVN [1]
Chiedetemi un account [2]

- dal menu "Bookmarks" a sinistra si seleziona "Add Existing Repository..."
   e si immette l'indirizzio del server [3]

- il/i file presenti sul server si possono listare, ma NON leggere o
modificare: per fare ciò...

- dal menu "Bookmarks" a sinistra si seleziona "Checkout New Working
Copy..." e si inserisce il percorso in locale "Destination Directory" and
click su OK

- a questo pundo dovrebbe crearsi sul computer di lavoro la struttura di
cartelle (in qs caso solo un file) e crearsi un bookmark

- il file di questo bookmark è accessibile e modificabile (p.es con JOSM)

- dopo le modifiche ed il JOSM "save" (ocio, NON l'upload :-) RadidSVN
dovrebbe cambiare lo stato del file in "modificato"

- col tasto destro sul file si esegue l'update dello stato e se permane
"modified" (contrariamente a "conflict") è possibile rimettere il file sul
server con "commit" che chiederà di scrivere qualcosa a commento (log) della
modifica

Note:

Il file in oggetto è una conversione da kml ARPA FVG ad .osm effettuata
dall'utente Bredy e non ancora importata. L'idea è quella che gli utenti
taglino ed incollino i nodi che conoscono (survey, Bing ecc.) dal file sul
server ad OSM*, in modo da suddividere il lavoro di controllo posizione ed
attributi e tenere traccia dello stato di avanzamento, fin allo svuotamento
del file. La qualità di questo file sembra abbastanza buona per un prossimo
import, per cui usatelo per testare le modifiche, ma non incollate i nodi in
OSM.


[1] http://www.rapidsvn.org/download/release/
[2] http://www.openstreetmap.org/message/new/Cascafico
[3] http://lampone.zapto.org/svn/osm
View this message in context: http://gis.19327.n5.nabble.com/Import-assistito-tp5794345p5794570.html
Sent from the Italy General mailing list archive at Nabble.com.

_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it


_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: Import assistito

cascafico

In JOSM le modifiche sono visuali. Subversion potrebbe esser d'aiuto per gestire i lock i conflitti tra modifiche multiutente ed i revert,  il tutto senza vedere mai il codice xml


_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it

--
cascafico.altervista.org
twitter.com/cascafico
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: Import assistito

Simone Saviolo
Il giorno 29 gennaio 2014 22:02, Cascafico Giovanni <[hidden email]> ha scritto:

In JOSM le modifiche sono visuali. Subversion potrebbe esser d'aiuto per gestire i lock i conflitti tra modifiche multiutente ed i revert,  il tutto senza vedere mai il codice xml

Il giorno che un merge automatico non farà mai casini ti darò ragione :-D

Ciao,

Simone

_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: Import assistito

dieterdreist
In reply to this post by cascafico

2014-01-29 Cascafico Giovanni <[hidden email]>:
In JOSM le modifiche sono visuali. Subversion potrebbe esser d'aiuto per gestire i lock i conflitti tra modifiche multiutente ed i revert,  il tutto senza vedere mai il codice xml



propongo di caricare direttamente in OSM, meno ritardi ci sono più si eliminano anche evventuali conflitti. Ammetto che non ho capito bene perché svn potrebbe essere più conveniente di JOSM per gestire i conflitti.
Visto che avremmo (se rilasciano questi dati) millioni di civici da importare credo che potremmo minimizzare i conflitti organizzandoci per zone ed aree (se io edito dove nessun altro edita allo stesso momento non ci sarà alcun conflitto).

ciao,
Martin

_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it