SOTM 2018 aka ho visto cose...

classic Classic list List threaded Threaded
16 messages Options
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

SOTM 2018 aka ho visto cose...

Andrea Albani
Ciao,

ho avuto l'opportunità di partecipare a SOTM 2018 che si è chiuso qualche ora fa e volevo condividere qualche pensiero volante finchè stanno lì nella memoria e prima che si perdano nelle nebbie del quotidiano.
Non è un resoconto... per quello trovate video, foto e (magari) prima o poi anche le slide.
Non sarà chiaro per tutti, ma chi ha partecipato magari ci si ritrova ... gli altri non me ne vogliano.

E allora ho visto...
- Un concentrato di paesi in poche centinaia di metri quadri
- Gente uscire con l'emiparesi dalla S.02 per colpa dell'aria condizionata
- Ragazzini di 12 anni che invece di trastullarsi con ps4 o smartphone si sparano 3 giorni di convegno
- Panini migliori
- La bellezza di Osm (anche) nella mappa dei monti Pisani
- Un ragazzone britannico nella fila dietro difendere a spada tratta il data model del db di osm da chi lo vorrebbe cambiare (era Steve Coast... ma l'ho scoperto dopo)
- I volti di diversi mapper che frequentano anche questa lista ovvero quanto è importante vedersi dal vivo invece che solo in ml (ok... bella scoperta)
- Come si organizza (bene) un meeting con decine di speaker e sale
- File ai bagni degli uomini come quelle al bagno delle donne in autogrill quando arrivano 3 pullman
- Tanti "ragazzi" vestiti di rosso farsi un discreto fondo per permettere agli altri di godere al meglio il convegno (grazie)
- File interminabili di stranieri aspettare pazientemente un espresso (caffè italiano rules)
- Ditte filantrope con ricavi tendenti all'infinito affermare di voler migliorare il mondo dando servizi ai disagiati (lo fanno per noi)
- Osmers Svizzeri offrire cioccolato a tutti
- Seriose ricerche accademiche trarre conclusioni sulla popolazione mondiale di mappers basandosi su campioni di 300 persone che parlano inglese
- Alcuni speakers parlare dei dati di osm senza avere apparentemente mai aperto, non dico josm, ma neanche id
- Tutti i grandi nomi presenti orientati al machine learning per identificare e mappare buildings e altre features
- Simpatiche dissertazioni e confronti fra i tag kindergarten, brothel e toilet
- Big (con la f minuscola) che rilasciano tool open, ma solo se li contatti... Mai sentito di github?
- Intere community coinvolte gratis per mappare nazioni a fini (a pensar male) prettamente commerciali
- Un tipo in rosso urlare MAPS MAPS MAPS per attirare (efficacemente) l'attenzione dell'audience
- La signora Nominatim
- Gente parlare di schede perforate e Olivetti M24, ma la location era per fortuna il tavolo da pranzo
- Una nuova versione 3 per il tagging del public transport (supportiamola e speriamo sia quella buona... Almeno fino alla v4)

Ciao




_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: SOTM 2018 aka ho visto cose...

mbranco
Azz, mi sono perso la signora Nominatim (2 0 3 cose da chiederle ce le avevo), per il resto confermo e condivido tutto.
E per il massimo della trasparenza, a parlare di schede perforate ero io (dell'M24 no - ero già in pensione :D - ma per timore del Gdpr non faccio nomi).

Ciao!

P.S. Per i bagni, il Poli ne è pieno, e a fare un po' di strada ne trovavi di deserti, ma l'ho scoperto solo l'ultimo giorno!


Il giorno mar 31 lug 2018 alle ore 00:49 Andrea Albani <[hidden email]> ha scritto:
Ciao,

ho avuto l'opportunità di partecipare a SOTM 2018 che si è chiuso qualche ora fa e volevo condividere qualche pensiero volante finchè stanno lì nella memoria e prima che si perdano nelle nebbie del quotidiano.
Non è un resoconto... per quello trovate video, foto e (magari) prima o poi anche le slide.
Non sarà chiaro per tutti, ma chi ha partecipato magari ci si ritrova ... gli altri non me ne vogliano.

E allora ho visto...
- Un concentrato di paesi in poche centinaia di metri quadri
- Gente uscire con l'emiparesi dalla S.02 per colpa dell'aria condizionata
- Ragazzini di 12 anni che invece di trastullarsi con ps4 o smartphone si sparano 3 giorni di convegno
- Panini migliori
- La bellezza di Osm (anche) nella mappa dei monti Pisani
- Un ragazzone britannico nella fila dietro difendere a spada tratta il data model del db di osm da chi lo vorrebbe cambiare (era Steve Coast... ma l'ho scoperto dopo)
- I volti di diversi mapper che frequentano anche questa lista ovvero quanto è importante vedersi dal vivo invece che solo in ml (ok... bella scoperta)
- Come si organizza (bene) un meeting con decine di speaker e sale
- File ai bagni degli uomini come quelle al bagno delle donne in autogrill quando arrivano 3 pullman
- Tanti "ragazzi" vestiti di rosso farsi un discreto fondo per permettere agli altri di godere al meglio il convegno (grazie)
- File interminabili di stranieri aspettare pazientemente un espresso (caffè italiano rules)
- Ditte filantrope con ricavi tendenti all'infinito affermare di voler migliorare il mondo dando servizi ai disagiati (lo fanno per noi)
- Osmers Svizzeri offrire cioccolato a tutti
- Seriose ricerche accademiche trarre conclusioni sulla popolazione mondiale di mappers basandosi su campioni di 300 persone che parlano inglese
- Alcuni speakers parlare dei dati di osm senza avere apparentemente mai aperto, non dico josm, ma neanche id
- Tutti i grandi nomi presenti orientati al machine learning per identificare e mappare buildings e altre features
- Simpatiche dissertazioni e confronti fra i tag kindergarten, brothel e toilet
- Big (con la f minuscola) che rilasciano tool open, ma solo se li contatti... Mai sentito di github?
- Intere community coinvolte gratis per mappare nazioni a fini (a pensar male) prettamente commerciali
- Un tipo in rosso urlare MAPS MAPS MAPS per attirare (efficacemente) l'attenzione dell'audience
- La signora Nominatim
- Gente parlare di schede perforate e Olivetti M24, ma la location era per fortuna il tavolo da pranzo
- Una nuova versione 3 per il tagging del public transport (supportiamola e speriamo sia quella buona... Almeno fino alla v4)

Ciao



_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it

_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: SOTM 2018 aka ho visto cose...

Alessandro Palmas
In reply to this post by Andrea Albani
Ciao Andrea (anche se ci siamo salutati ieri), ciao lista

Il 31/07/2018 00:48, Andrea Albani ha scritto:

> Ciao,
>
> ho avuto l'opportunità di partecipare a SOTM 2018 che si è chiuso
> qualche ora fa e volevo condividere qualche pensiero volante finchè
> stanno lì nella memoria e prima che si perdano nelle nebbie del
> quotidiano.
> Non è un resoconto... per quello trovate video, foto e (magari) prima
> o poi anche le slide.
> Non sarà chiaro per tutti, ma chi ha partecipato magari ci si ritrova
> ... gli altri non me ne vogliano.
>
> E allora ho visto...
> - Un concentrato di paesi in poche centinaia di metri quadri
Non ho la nazionalità dell'ultima trentina di iscritti ma sono stati tra
i 53 e 56 paesi diversi. Questo, a prescidere dagli oltre 420 iscritti
che per fine luglio è un numero notevole, è di per sè il risultato più
bello.
OSM oltre a mappe e dati è principalmente una comunità; questa comunità
vuole essere inclusiva e vuole cercare di dare voce e opportunità anche
alle minoranze di qualsiasi tipo che altrimenti verrebbero "affogate"
nella visione europea/americana della maggioranza di utenti.
E' un argomento che normalmente non viene preso nemmeno in
considerazione nei discorsi quotidiani ma è sempre presente nella
visione della OSMF


> - Ragazzini di 12 anni che invece di trastullarsi con ps4 o smartphone
> si sparano 3 giorni di convegno
Anch'io l'ho notato con piacere e l'ho anche twittato in uno dei pochi
momenti di lucidità :-) Ed erano anche sempre sorridenti!


> - Un ragazzone britannico nella fila dietro difendere a spada tratta
> il data model del db di osm da chi lo vorrebbe cambiare (era Steve
> Coast... ma l'ho scoperto dopo)
Il buon Steve ormai è quasi vittima della sua creazione e controvoglia
deve fare la parte della star :-) sottoponendosi a foto e selfie di gruppo.

>
> - File interminabili di stranieri aspettare pazientemente un espresso
> (caffè italiano rules)
Noi non ci facciamo caso ma un caffè quasi discreto per noi è una
delizia per loro. Alla fine molti hanno ringraziato per l'ottimo liquido
nero spacciato dal catering.


> - Tutti i grandi nomi presenti orientati al machine learning per
> identificare e mappare buildings e altre features
Ecco, mi fa ridere che corriamo dietro a quello che carica un nodo
sospetto ma poi ci sono grosse quantità di dati maneggiati in automatico
che ci passano alti sulla testa.
Attendiamo (e collaboriamo) da OSMF le linee guida per i payed editing e
le nuovetendenze in OSM.

>
> - Big (con la f minuscola) che rilasciano tool open, ma solo se li
> contatti... Mai sentito di github?
Sì, ma almeno hanno dato un'impressione molto più positiva di quelli con
la mela smangiucchiata che non vogliono foto nè registrazioni.
Certamente Drishtie Patél ha svelato qualcosina di più rispetto a Ryan e
almeno ai miei occhi la f minuscola è apparsa più simpatica.


> - La signora Nominatim
Sarah si occupa anche di wanderkarte. E' una dei due sviluppatori del
98% di Nominatim, forse lo strumento più usato da chi si avvicina la
prima volta a OSM. Wikimedia Italia vorrebbe in qualche modo supportare
lo sviluppo di Nominatim.


Approfitto di questa mail (e del treno in ritardo che scende da Milano)
per aggiungere un punto.
Abbiamo avuto un incontro tra i vari capitoli nazionali e abbiamo deciso
di (ri)attivare una mailing list per avere un canale di comunicazione e
collaborazione tra i vari capitoli. Visto che la Foundation ha poche
risorse, sia umane che finanziarie, potremmo unire le forze
razionalizzando magari i server per condividere uguali servizi tra
diversi paesi, dare più visibilità a questi e comunque scambiare idee e
obbiettivi.

Se c'è qualcuno interessato si faccia sentire e magari si unisca a
Wikimedia Italia/OpenStreetMap Italia e/o alla OSM Foundation.


Alessandro Ale_Zena_IT

_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: SOTM 2018 aka ho visto cose...

Andreas Lattmann
Ecco, mi fa ridere che corriamo dietro a quello che carica un nodo sospetto ma poi ci sono grosse quantità di dati maneggiati in automatico che ci passano alti sulla testa.
Attendiamo (e collaboriamo) da OSMF le linee guida per i payed editing e le nuovetendenze in OSM.

Eppure quando scopro edit automatici su tutto il territorio mondiale, quando vado a vedere, c'è sempre qualcuno del DWG che ha già commentato il changeset ed ha preso provvedimenti. Sono stupito dalla loro rapidità: non faccio in tempo a leggere il feed che sono già intervenuti. 😮

Ultimo pensiero. Mi dispiace non aver partecipato...

Andreas Lattmann
--
Inviato dal mio dispositivo Android con K-9 Mail. Perdonate la brevità.

_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: SOTM 2018 aka ho visto cose...

Maurizio Napolitano-3
In reply to this post by Andrea Albani
> E allora ho visto...
> - Un concentrato di paesi in poche centinaia di metri quadri
>  - [...]
... dimentichi
- signori senza scarpe che camminavano su sassi
- locale modaiolo riempito tutto di un colpo di persone in braghe
corte e sandali
...

Solo una nota
su questa
> - Seriose ricerche accademiche trarre conclusioni sulla popolazione mondiale di mappers basandosi su campioni di 300 persone che parlano inglese
su questa non sono propriamente d'accordo

_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: SOTM 2018 aka ho visto cose...

Maurizio Napolitano-3
In reply to this post by mbranco
On Tue, Jul 31, 2018 at 8:12 PM mbranco2 <[hidden email]> wrote:
>
> Azz, mi sono perso la signora Nominatim (2 0 3 cose da chiederle ce le avevo),

A quanto ho capito la signora Nominatim avrebbe bisogno di qualcuno
che la sostituisca: purtroppo non riesce a starci dietro.
Quindi, caricarla di richieste, non aiuta.

_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: SOTM 2018 aka ho visto cose...

Maurizio Napolitano-3
In reply to this post by Alessandro Palmas
> > - Big (con la f minuscola) che rilasciano tool open, ma solo se li
> > contatti... Mai sentito di github?
> Sì, ma almeno hanno dato un'impressione molto più positiv a di quelli con
> la mela smangiucchiata che non vogliono foto nè registrazioni.
> Certamente Drishtie Patél ha svelato qualcosina di più rispetto a Ryan e
> almeno ai miei occhi la f minuscola è apparsa più simpatica.

mmm...
Ci tengo a fare presente che quella di Apple è una scelta aziendale e non
è di certo la scelta delle persone presenti a SoTM.
Controribatto con una domanda:
quante volte vi è capitato di vedere il logo Apple come sponsor di eventi?
A me personalmente mai, mentre quello degli altri competitor mi è capitato
di vederlo più e più volte.
Credo sia proprio una scelta aziendale. Condivisibile o meno non sto a
discutere.
Avranno le loro ragioni.
Ora non ho nemmeno idea di quanto abbiano versato per iscrizione o altro.
So per certo che, in altre edizioni, hanno dato una quota di sponsorizzazione
con il vincolo di non mettere il logo.
Aggiungo un altro aspetto:
all'edizione di SotM 2017, Apple ha organizzato un workshop dove ha mostrato
una tecnologia open source rilasciata sul github osmlab.
Invito a dare una occhiata alla prima riga di questa licenza
https://github.com/osmlab/atlas/blob/dev/LICENSE (ed anche se vedrete il
copyright, faccio presente che il testo è quello di una BSD).
Il software in questione serve ad individuare errori su grafi stradali.
Tra l'altro questi errori vengono corretti da Apple direttamente (a
Milano ho visto
anche in sala la ragazza che si occupa di questo e, mi ha
impressionato la velocità
con cui usa josm) oppure proposti come challenge di maproulette.
Altre attività sono qui
https://github.com/osmlab/appledata/

Detto questo ci tengo a sottolineare che non sono un utente apple ed
uso solo gnu/linux

Quanto a Facebook ormai è diventato un mio cavallo di battaglia
mostrare le loro mappe
premendo sul bottone "Note legali"

Il lavoro di facebook in osm è documentato qui
https://wiki.openstreetmap.org/wiki/AI-Assisted_Road_Tracing
e la pagina è aggiornata dalla stessa Drishtie
Al momento non ci sono rilasci di tool


> > - La signora Nominatim
> Sarah si occupa anche di wanderkarte. E' una dei due sviluppatori del
> 98% di Nominatim, forse lo strumento più usato da chi si avvicina la
> prima volta a OSM. Wikimedia Italia vorrebbe in qualche modo supportare
> lo sviluppo di Nominatim.

IMHO:
qui più che supportare serve prendersi in mano lo sviluppo

_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: SOTM 2018 aka ho visto cose...

Andrea Albani
In reply to this post by Maurizio Napolitano-3


Il giorno mar 31 lug 2018 alle ore 23:30 Maurizio Napolitano <[hidden email]> ha scritto:
> E allora ho visto...
> - Un concentrato di paesi in poche centinaia di metri quadri
>  - [...]
... dimentichi
- signori senza scarpe che camminavano su sassi
- locale modaiolo riempito tutto di un colpo di persone in braghe
corte e sandali
...


grazie delle aggiunte... hai colto lo spirito :)

Solo una nota
su questa
> - Seriose ricerche accademiche trarre conclusioni sulla popolazione mondiale di mappers basandosi su campioni di 300 persone che parlano inglese
su questa non sono propriamente d'accordo


Mi argomenti meglio il tuo punto di vista ?  Intendi forse che il campione è comunque significativo ?

Sulla numerosità, facendo quattro conti forse ci siamo. Era pari a 293 (di cui 255 uomini e 38 donne ): tenendo conto che la popolazione che si vuole valutare è quella dei mapper (4,7M) significa che vuoto per pieno abbiamo un intervallo di confidenza un po' border line (90%), ma comunque accettabile.

Il vero problema secondo me è che la ricerca è stata condotta lanciando messaggi su varie mailing list in inglese chiedendo chi volesse partecipare. Questo introduce un bias perchè il campione rappresenta gente che parla inglese e che frequenta liste inglesi ovvero se voglio capire quanto piace il caffè americano a livello globale non lo chiedo solo agli americani, ma neanche solo agli italiani.

Qui [1] per il beneficio di tutti le slide che raccontano la ricerca, anche se non mi sembra siano quelle presentate in conferenza.




_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: SOTM 2018 aka ho visto cose...

Maurizio Napolitano-3
> [1] https://www.slideshare.net/ZoeGardner1/gender-differences-in-openstreetmap-contributor-activitiy-editing-and-tagging-behvaiour

ora mi è chiaro tutto.
Ti riferivi ad un talk e non a tutta la sessione accademica.
Capisco bene il tuo punto di vista.
Grazie

_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: SOTM 2018 aka ho visto cose...

mbranco
Un paio di segnalazioni tra i tanti input ricevuti da questa intensa 3 giorni:

1) Noto con preoccupazione che ad oggi non è ancora fissata la policy per le mappature effettuate in modo coordinato da qualsivoglia organizzazione, pubblica o privata (ci sono vari termini inglesi a riguardo: organized mapping, paid mapping, directed editing...). Intendiamoci, sono ben contento che big come Microsoft arricchiscano la Mappa e/o si occupino di migliorare la qualità dei dati, ma se penso per es. al mazzo che si è dovuto fare Andrea Musuruane per documentare l'import della Provincia di Biella e rispondere a tutte le osservazioni che le comunità italiana e internazionale hanno fatto a riguardo, spero che quanto prima sia fissata la policy anche per le attività dei big, e che questa preveda anche la preventiva discussione con la comunità.
Ad oggi i draft di queste regole sono qui: [1] , [2]

2) Ho apprezzato la sessione sulla comunicazione tra comunità accademica e OSM (ho caricato le relative slide qui: [3]). 
Mi è piaciuta perchè trovo sbilanciata la comunicazione (nella wiki, nelle mailing list, ecc.) tra input al database e relativo output: da informatico, sono abituato a considerare l'input il mezzo, e l'output il fine... Quindi ben venga che il mondo accademico e della ricerca scientifica si ponga il problema di migliorare la comunicazione e farci sapere come e per cosa usano i dati OSM ( nella discussione a fine sessione, si è ipotizzato di costituire un apposito data working group).

Un saluto,
Marco





_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: SOTM 2018 aka ho visto cose...

Fabrizio Tambussa
 Ma in questa intensa 3 giorni con la summa dell'OSM mondiale,  si sono affrontati temi innovativi tipo (in ordine casuale):
Migliorare le API ferme alla versione 0.6, 
Mettere ordine nello schema di tagging,
Cambiare il formato del DB introducendo le aree,
Aiutare miss Nominatim,
Ecc ecc?
Rigiro la domanda: di quel che sarà OSM da qui a 5 anni se ne è discusso?
 
Saluti

_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: SOTM 2018 aka ho visto cose...

Maurizio Napolitano-3
>  Ma in questa intensa 3 giorni con la summa dell'OSM mondiale,  si sono affrontati temi innovativi tipo (in ordine casuale):
> Migliorare le API ferme alla versione 0.6,

Si
e sono partiti i flame

> Mettere ordine nello schema di tagging,

Ni
e sono partiti i flame

> Cambiare il formato del DB introducendo le aree,

Si
e sono partiti i flame

> Aiutare miss Nominatim,

È stata premiata, ma il problema non è tanto aiutarla, ma trovare
qualcuno che porti avanti lo sviluppo al suo posto.
Prima o poi arriveremo alla saturazione e penso che qualcosa accadrà
(anche per assurdo vedere che nominatim viene sostituito)

> Ecc ecc?
> Rigiro la domanda: di quel che sarà OSM da qui a 5 anni se ne è discusso?

IMHO:
più che discuterne si stanno affrontando le questioni di volta in volta.
Vedi il caso GDPR.
Personalmente vedo l'ingresso di tutto questo interesse di aziende
come una spinta a migliorare il tutto.
D'altronde, quando un progetto è vivo, allora ha necessità di
migliorarsi, quando non lo è o non c'è abbastanza interesse, allora la
sua morte è vicina.

Peccato non averti visto.
Immagino avrai avuto qualche contrattempo.

_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: SOTM 2018 aka ho visto cose...

Andrea Albani
In reply to this post by Fabrizio Tambussa

Il giorno mer 1 ago 2018 alle ore 16:28 Fabrizio Tambussa <[hidden email]> ha scritto:
 Ma in questa intensa 3 giorni con la summa dell'OSM mondiale,  si sono affrontati temi innovativi tipo (in ordine casuale):
Migliorare le API ferme alla versione 0.6, 
Mettere ordine nello schema di tagging,
Cambiare il formato del DB introducendo le aree,
Aiutare miss Nominatim,
Ecc ecc?
Rigiro la domanda: di quel che sarà OSM da qui a 5 anni se ne è discusso?
 

A riguardo del formato DB e delle aree c'è stato questo talk [1] di Roland Olbricht che ha visto in sala la partecipazione di Steve Coast. Pur restando su un confronto civile i due mi sono sembrati molto fermi sulle loro posizioni.
In estrema sintesi Olbricht vuole portare la geometria direttamente sulle way all'interno del DB, ovvero ogni way si porta con set lat/lon di ogni nodo che la costituisce. I nodi in comune a più way vengono invece memorizzati come ref alla tabella nodi. Questa per Olbricht sarebbe la panacea che risolve molti mali e che consentirebbe un'esecuzione più efficiente delle query.
Coast ribadiva che non capiva i reali benefici di tale approccio e che si stava trascurando l'intero ecosistema di app.
Qui la base di discussione pubblica [2] che penso verrà arrichita di nuovi contenuti. La variant 1 è quella preferita dagli estensori-

Un cambiamento così radicale a me spaventa un po' proprio per l'enorme ecosistema applicativo che ruota oggi attorno a OSM, e quindi mi piacerebbe capire quanti sono i veri beneficiari di questo (spero non solo le Overpass API di Roland).


_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: SOTM 2018 aka ho visto cose...

Alessandro P.
In reply to this post by Fabrizio Tambussa
Il 01/08/2018 16:27, Fabrizio Tambussa ha scritto:
>   Ma in questa intensa 3 giorni con la summa dell'OSM mondiale,  si sono
> affrontati temi innovativi tipo (in ordine casuale):
> Migliorare le API ferme alla versione 0.6,
> Mettere ordine nello schema di tagging,
> Cambiare il formato del DB introducendo le aree,
> Aiutare miss Nominatim,
> Ecc ecc?
> Rigiro la domanda: di quel che sarà OSM da qui a 5 anni se ne è discusso?
> Saluti

Ciao Sbiri,
io ho assistito solo a 2 interventi e mezzo, ma non ricordo ci fosse
nulla di tutto questo a programma.

Sull'aiutare Nominatim l'ho proposto nell'incontro tra i local chapters
che abbiamo promosso come incontro informale.

Mi paiono però tutti argomenti sul quale si poteva, e forse lo si è
fatto, discuterne lanciando delle idee. Sono temi importanti che a mio
avviso vanno discussi in rete con calma.

Alessandro

_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: SOTM 2018 aka ho visto cose...

Alessandro P.
In reply to this post by Andrea Albani
Il 01/08/2018 17:05, Andrea Albani ha scritto:
....

Oops, ho risposto ad una mail senza leggere prima il resto della
discussione.


@Napo: a quanto pare Sbiri era a pescare pesci siluro sul Po.

Penso (mia opinione personale) che sia anche dovuto all'impoverimento
delle discussioni su mailing list e il canale di Telegram (che in poche
settimane sembra il bar di una comunità con ormai già l'80% dei messaggi
tranquillamente evitabili): dev'essere uno di quei tipi un pò eccentrici
che si annoiano a leggere banalità.
Sbiri ci mancano i tuoi contributi sulla mailing list.



_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: SOTM 2018 aka ho visto cose...

Maurizio Napolitano-3
In reply to this post by Andrea Albani
> Un cambiamento così radicale a me spaventa un po' proprio per l'enorme ecosistema applicativo che ruota oggi attorno a OSM, e quindi mi piacerebbe capire quanti sono i veri beneficiari di questo (spero non solo le Overpass API di Roland).

Non c'è ombra di dubbio che un upgrade del genere possa portare ad un
problema sugli applicativi attorno a osm anche se, nella maggior parte
dei casi, si tratta di riscrivere il parser e, con un po' di furbizia,
è molto probabile che non sia doloroso.
In ogni caso, su questo hai ragione.
Rimane però il fatto che, in osm, manca una relazione logica fra way e
node (e non solo): se un nodo cambia di versione o viene spostato,
questo è indipendente dalla way.
In ogni caso l'articolo "Why OpenStreetMap is in serious trouble"
spiega bene questi limiti.

_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it