tempo di percorrenza

classic Classic list List threaded Threaded
34 messages Options
12
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

tempo di percorrenza

Alfredo Gattai
Ciao,

sto ancora facendo un po' di inventario sui tag per relazioni che possono essere utili al CAI.

distance
questo lo uso gia' anche se e' calcolabile perche' puo' e dovrebbe contenere la distanza ufficiale che poi verrebbe riportata du carte, guide, cartelli, etc

ascent
descent
non li sto usando ancora ma analogamente sarebbero utili come il tag precedente. Per ora ce l'ho calcolati a parte ma prima o poi potrei aggiungerli.

Invece sul tempo di percorrenza non sono ancora sicuro sul da farsi. Ho trovato "duration" che fa proprio al caso nostro ed anche lo standard di inserimento HH:MM (e poi giorni se e' piu; lungo) e' esattamente lo standard che cerchiamo. Potrei limitarmi ad inserire la percorrenza massima anche se in realta' servirebbero i tempi di percorrenza nei due sensi.

Non sarebbero molto logiche le seguenti ipotesi 
duration_forward + duration_backword
duration_up + duration_down
duration_upward + duration_downward
perche' anche se molti percorsi hanno in effetti un SU ed un GIU od un AVANTI ed un INDIETRO in realta' non c'e' un vero verso ed uno lo puo' percorrere come vuole.

Suggerimenti?
duration_max + duration_min ?
oppure
duration_up + duration_down intendendo come up quella che richiede piu' tempo?

Grazie
Alfredo

_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: tempo di percorrenza

dieterdreist


sent from a phone

> Il giorno 13 giu 2016, alle ore 11:54, Alfredo Gattai <[hidden email]> ha scritto:
>
> distance
> questo lo uso gia' anche se e' calcolabile perche' puo' e dovrebbe contenere la distanza ufficiale che poi verrebbe riportata du carte, guide, cartelli, etc



per me non è un tag da mettere in un geo database



>
> ascent
> descent
> non li sto usando ancora ma analogamente sarebbero utili come il tag precedente. Per ora ce l'ho calcolati a parte ma prima o poi potrei aggiungerli.


sono tag senza senso, perché dipendono dal l'intervallo in orizzontale, più fitto che lo scegli, più aumentano, fino all'infinito. Non hanno proprio senso


>
> Invece sul tempo di percorrenza non sono ancora sicuro sul da farsi. Ho trovato "duration" che fa proprio al caso nostro ed anche lo standard di inserimento HH:MM (e poi giorni se e' piu; lungo) e' esattamente lo standard che cerchiamo. Potrei limitarmi ad inserire la percorrenza massima anche se in realta' servirebbero i tempi di percorrenza nei due sensi.



quella massima è anche infinita, userei quella tipica



>
> Non sarebbero molto logiche le seguenti ipotesi
> duration_forward + duration_backword


si (attenzione, backward, con la a)

ciao,
Martin

_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: tempo di percorrenza

mbranco
In reply to this post by Alfredo Gattai
Un percorso in OSM (cioè una relazione) ha definito un senso di percorrenza (punto di partenza / punto di arrivo), in quanto ogni suo segmento ha definito il senso si percorrenza: quindi il tempo di percorrenza è univoco (come pure, per lo stesso motivo, sono univoci i dislivelli in salita e discesa).
Se poi l'itinerario può essere percorso indifferentemente nei due sensi, si può esplicitarlo per es.  nelle note.

@dieterdreist:
dal momento che come geo-database, OSM prevede l'inserimento di itinerari, è logico poter inserire i relativi attributi (che sono appunto distance, ascent, descent, ecc....)
Che poi non abbiano senso ascent e descent... a me fa piacere sapere se per un'escursione devo fare 200 metri oppure 2000 metri di dislivello! (cosa vuol dire "sono tag senza senso, perché dipendono dal l'intervallo in orizzontale, più fitto che lo scegli, più aumentano, fino all'infinito."?)

Un saluto,

  Marco

Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: tempo di percorrenza

dieterdreist


sent from a phone

> Il giorno 13 giu 2016, alle ore 13:44, mbranco <[hidden email]> ha scritto:
>
> dal momento che come geo-database, OSM prevede l'inserimento di itinerari, è
> logico poter inserire i relativi attributi (che sono appunto distance,
> ascent, descent, ecc....)
> Che poi non abbiano senso ascent e descent... a me fa piacere sapere se per
> un'escursione devo fare 200 metri oppure 2000 metri di dislivello! (cosa
> vuol dire "/sono tag senza senso, perché dipendono dal l'intervallo in
> orizzontale, più fitto che lo scegli, più aumentano, fino all'infinito./"?)


come lo vuoi determinare ascent e descent? Lo poi fare in teoria quando si va solo su/giù (differenza di altezza tra sotto e sopra), però quando vai su e giù e su e giù, non lo puoi più fare, perché se misuri le altezze ogni 20 metri e fai l'addizione delle differenze ottieni tutt'altro rispetto a quando lo fai ogni metro o ogni 100 metri. È così, lo puoi anche trovare in rete...


ciao,
Martin
_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: tempo di percorrenza

pietro marzani
>come lo vuoi determinare ascent e descent?
>Lo poi fare in teoria quando si va solo su/giù
>(differenza di altezza tra sotto e sopra),
>però quando vai su e giù e su e giù, non lo puoi
> più fare, perché se misuri le altezze ogni 20 metri
> e fai l'addizione delle differenze ottieni tutt'altro
> rispetto a quando lo fai ogni metro o ogni 100 metri.
> È così, lo puoi anche trovare in rete...


Non si può indicare anche l'intervallo di rilevazione?
Scherzi a parte, l'informazione sul dislivello totale
è un'informazione (molto importante quando devi pianificare
un giro) che viene data comunemente quando si parla di
itinerari da percorrere a piedi o in bicicletta
e non ho mai visto nessuno domandarsi come viene
misurata.
Poi è chiaro che se misuri ogni centimetro sulla distanza
di un metro potresti avere 90 cm in cui sali e 10 in cui
scendi e quindi il totale del dislivello può salire
idealmente fino all'infinito, ma mi sembra che entriamo
nel filosofico.
Piuttosto secondo me una ragione per non mettere questo
dato potrebbe essere il fatto che si può comunque
calcolarlo a partire dalle coordinate dei punti del percorso.
Ciao
Pietro

_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: tempo di percorrenza

mbranco
In reply to this post by dieterdreist
Ciao Martin,
per calcolare i dislivelli si usano i DEM (o DTM) : quello più diffuso è l'SRTM della NASA, che per l'Europa ha una (assai mediocre) risoluzione di 90 metri: e in effetti i numerosi siti che pubblicano i dislivelli su questa base danno valori molto approssimativi.
Però ormai sono disponibili come open data DEM con risoluzione molto migliore: io per esempio calcolo i dislivelli di itinerari nella mia zona con DEM a passo 5mt e 10mt (open data della Regione Piemonte).

E' chiaro che i valori sono sempre approssimati, c'è una bella pagina di  Jonathan de Ferranti a http://viewfinderpanoramas.org/elevmisquotes.html riguardante la problematica di fissare con precisione la quota altimetrica di un punto.

E comunque all'escursionista sono dati che fanno comodo, anche se non sono precisissimi...

P.S.
Considero molto meno attendibile la stima del tempo di percorrenza: hai 20 o 60 anni? piove o c'è il sole? sei allenato o no? ecc.
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: tempo di percorrenza

Dino Michelini
In reply to this post by dieterdreist
A parità di precisione dello strumento di rilevamento, il dislivello dipende dalla frequenza e dall'intervallo di campionamento dei punti sull'asse X,Y e Z. Comunque, oltre al rilievo sul campo, esistono vari modi per derivare il dislivello (ipotetico) utilizzando un file gpx; io utilizzo più di un DTM: dal 3D PENISOLA ITALIANA ALTA RISOLUZIONE di CompeGps a quello di Google Earth (errore sull'asse Z di circa 2,5m) ma i dati così derivati non saranno mai uguali fra loro e meno che mai con quelli della traccia gps. Per quanto riguarda il tempo di percorrenza il discorso è ancora più relativo del dislivello e questo dato è solo puramente indicativo. Ad es. per avere una stima del tempo di percorrenza accettabile e condivisa il CAI ha trattato il problema nel QUADERNO DI ESCURSIONISMO N. 1pag.51 dove sono indicati due metodi: uno empirico, basato sulla distanza media percorsa da una persona (tempo di percorrenza senza soste in piano/ondulato 3,5-4 km/h, guadagno in quota circa 350 metri, mentre in discesa si abbassa di circa 500 metri), ed un secondo basato su di un grafico costruito dall’Ente Svizzero Pro Sentieri.


Il 13.06.2016 14:00 Martin Koppenhoefer ha scritto:

sent from a phone
Il giorno 13 giu 2016, alle ore 13:44, mbranco <[hidden email]> ha scritto: dal momento che come geo-database, OSM prevede l'inserimento di itinerari, è logico poter inserire i relativi attributi (che sono appunto distance, ascent, descent, ecc....) Che poi non abbiano senso ascent e descent... a me fa piacere sapere se per un'escursione devo fare 200 metri oppure 2000 metri di dislivello! (cosa vuol dire "/sono tag senza senso, perché dipendono dal l'intervallo in orizzontale, più fitto che lo scegli, più aumentano, fino all'infinito./"?)
come lo vuoi determinare ascent e descent? Lo poi fare in teoria quando si va solo su/giù (differenza di altezza tra sotto e sopra), però quando vai su e giù e su e giù, non lo puoi più fare, perché se misuri le altezze ogni 20 metri e fai l'addizione delle differenze ottieni tutt'altro rispetto a quando lo fai ogni metro o ogni 100 metri. È così, lo puoi anche trovare in rete...


ciao,
Martin 
_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it



Con Tutto Incluso Light navighi fino a 20 Mega senza limiti e chiami a 0 cent/minuto verso tutti i fissi e i mobili in Italia a 19,95 euro/mese per sempre. In piu' ora l'attivazione e' Gratis! http://casa.tiscali.it/


_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: tempo di percorrenza

Alfredo Gattai
In reply to this post by mbranco
Ciao,

cerco di rispondere a tutti i punti precedenti

Che senso hanno ascent e descent?
come gia' ho visto in risposte precedenti i dislivelli di un percorso sono importanti per un escursionista. I metodi di calcolo sono tutti approssimati ovviamente ma lo scopo non e' la precisione assoluta ma dare un'idea di massima dello sforzo necessario, sono usati da sempre nel mondo dell'escursionismo e dell'alpinismo e gia' sarebbe meglio di niente fare punto piu' alto - punto piu' basso. Fra fare 10km a piedi in piano o farli da 0 a 2000mt c'e' una bella differenza.
Non entro nel merito di cosa sia o cosa ci vada in un geodatabase (non sono abbastanza preparato) ma come attributi del percorso li trovo abbastanza logici ed utili.

Senso di percorrenza.
Al di la della teoria sul senso di percorrenza di una relazione, nella pratica un percorso escursionistico e' sempre a doppio senso. Lo si puo' anche specificare ma mi sembrerebbe superfluo e ridondante.

Tempo di percorrenza.
Il calcolo dei tempi di percorrenza sono ovviamente approssimati ma si basano su di una media e sono forse piu' facili da calcolare di tutto il resto. I volontari dei CAI che fanno monitoraggio, li percorrono di proposito con un passo "medio" ed i tempi a disposizione del CAI sono ormai consolidati da anni (e come ricorda Dino, calcolati con metodi pubblicati sui manuali). Ovviamente errori ce ne possono essere, ma mettere queste cifre a disposizione equivale anche a farle vagliare da chi li percorre che non guasta.

Volendo tornare al proposito di inserirli (premetto che quelli della mia zona li ho gia' tutti calcolati e confrontati con i tempi storici) potrei assumere i seguenti tags allora:

duration_forward=tempo di percorrenza maggiore (dato dalla distanza + il dislivello maggiore)
duration_backward=tempo di percorrenza minore (dato dalla distanza + il dislivello minore)

Possono andare?

Alfredo




2016-06-13 14:55 GMT+02:00 mbranco <[hidden email]>:
Ciao Martin,
per calcolare i dislivelli si usano i DEM (o DTM) : quello più diffuso è
l'SRTM della NASA, che per l'Europa ha una (assai mediocre) risoluzione di
90 metri: e in effetti i numerosi siti che pubblicano i dislivelli su questa
base danno valori molto approssimativi.
Però ormai sono disponibili come open data DEM con risoluzione molto
migliore: io per esempio calcolo i dislivelli di itinerari nella mia zona
con DEM a passo 5mt e 10mt (open data della Regione Piemonte).

E' chiaro che i valori sono sempre approssimati, c'è una bella pagina di
Jonathan de Ferranti a  http://viewfinderpanoramas.org/elevmisquotes.html
<http://viewfinderpanoramas.org/elevmisquotes.html>   riguardante la
problematica di fissare con precisione la quota altimetrica di un punto.

E comunque all'escursionista sono dati che fanno comodo, anche se non sono
precisissimi...

P.S.
Considero molto meno attendibile la stima del tempo di percorrenza: hai 20 o
60 anni? piove o c'è il sole? sei allenato o no? ecc.



--
View this message in context: http://gis.19327.n5.nabble.com/tempo-di-percorrenza-tp5875361p5875381.html
Sent from the Italy General mailing list archive at Nabble.com.

_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it


_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: tempo di percorrenza

dieterdreist
In reply to this post by mbranco


sent from a phone

> Il giorno 13 giu 2016, alle ore 14:55, mbranco <[hidden email]> ha scritto:
>
> Ciao Martin,
> per calcolare i dislivelli si usano i DEM (o DTM) : quello più diffuso è
> l'SRTM della NASA, che per l'Europa ha una (assai mediocre) risoluzione di
> 90 metri:



allora sarai contento di sentire che oramai hanno rilasciato SRTM con risoluzione di 30 metri anche fuori dalle USA: tutti gli ascent aumenteranno parecchio :-)

Seriamente, non sono a favore di importare dati derivati da SRTM, speravo che si parlasse di dati ottenuti tramite altimetro barometrico e misurati con frequenza di 1 secondo. Comunque anche questi dovresti filtrare, visto l'imprecisione dei dati gps


> e in effetti i numerosi siti che pubblicano i dislivelli su questa
> base danno valori molto approssimativi.


è inerente che i valori sono approssimativi, come ho cercato di spiegare


> Però ormai sono disponibili come open data DEM con risoluzione molto
> migliore: io per esempio calcolo i dislivelli di itinerari nella mia zona
> con DEM a passo 5mt e 10mt (open data della Regione Piemonte).


e fra 5 anni, quando otteniamo DEM di 50cm, cambiamo tutto? Non parlo di aggiustamenti piccoli ma proprio di altri numeri (diventano sempre più grandi).



>
> E' chiaro che i valori sono sempre approssimati, c'è una bella pagina di
> Jonathan de Ferranti a  http://viewfinderpanoramas.org/elevmisquotes.html
> <http://viewfinderpanoramas.org/elevmisquotes.html>   riguardante la
> problematica di fissare con precisione la quota altimetrica di un punto.


no, il problema più serio è quello di fissare la somma delle differenze.



>
> E comunque all'escursionista sono dati che fanno comodo, anche se non sono
> precisissimi...


loro pensano che fanno comodo, in realtà sono "Schall und Rauch" (numeri senza significato, letteralmente suono e fumo), l'unica cosa certa è che l'ascent è al meno la differenza tra il punto più alto e quello più basso ;-)

ciao,

Martin




_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: tempo di percorrenza

dieterdreist
In reply to this post by pietro marzani


sent from a phone

Il giorno 13 giu 2016, alle ore 14:51, pietro marzani <[hidden email]> ha scritto:

non ho mai visto nessuno domandarsi come viene
misurata.


io si invece, per esempio qui:



Poi è chiaro che se misuri ogni centimetro sulla distanza
di un metro potresti avere 90 cm in cui sali e 10 in cui
scendi e quindi il totale del dislivello può salire
idealmente fino all'infinito, ma mi sembra che entriamo
nel filosofico.


non è filosofico, è proprio significativo a livello pratico, 2 esempi dal thread linkato sopra:

http://www.gpsies.com/map.do?fileId=mqcblpvfgxcesxee
  • Garmin Trainingscenter: +555 / -545
  • Garmin Basecamp: +550 / -539
  • Sporttracks: +394,8 / -373,0
  • GPSies: +479 / -468


http://www.gpsies.com/map.do?fileId=nxhfrtvckqehudzp
  • Garmin Trainingscenter: +3249 / -3246
  • Garmin Basecamp: +2641 / -2639
  • Sporttracks: +1.934,9 / -1.901,5
  • GPSies: +3020/ -3017

c'è una bella differenza tra 1934 metri e 3249 metri, no? Come si vede, le differenze non sono sempre gli stessi (percentuali), sono apparentemente casuali 

ciao,
Martin 

_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: tempo di percorrenza

dieterdreist
In reply to this post by Alfredo Gattai


sent from a phone

> Il giorno 13 giu 2016, alle ore 15:25, Alfredo Gattai <[hidden email]> ha scritto:
>
> duration_forward=tempo di percorrenza maggiore (dato dalla distanza + il dislivello maggiore)
> duration_backward=tempo di percorrenza minore (dato dalla distanza + il dislivello minore)
>
> Possono andare?


+1, userei il colon però (duration:forward)


ciao,
Martin
_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: tempo di percorrenza

Alfredo Gattai
In reply to this post by dieterdreist

Ciao Martin,

al di la dei metodi di calcolo, l'idea e' proprio quella di mettere i dislivelli presi con altimetro barometrico. L'idea in generale e' quella di usare dati reali e testati sul campo.

Alfredo

>Seriamente, non sono a favore di importare dati derivati da SRTM, speravo che si parlasse di dati ottenuti tramite altimetro barometrico e misurati con frequenza di 1 secondo. Comunque anche questi dovresti filtrare, visto l'imprecisione >dei dati gps

2016-06-13 15:42 GMT+02:00 Martin Koppenhoefer <[hidden email]>:


sent from a phone

Il giorno 13 giu 2016, alle ore 14:51, pietro marzani <[hidden email]> ha scritto:

non ho mai visto nessuno domandarsi come viene
misurata.


io si invece, per esempio qui:



Poi è chiaro che se misuri ogni centimetro sulla distanza
di un metro potresti avere 90 cm in cui sali e 10 in cui
scendi e quindi il totale del dislivello può salire
idealmente fino all'infinito, ma mi sembra che entriamo
nel filosofico.


non è filosofico, è proprio significativo a livello pratico, 2 esempi dal thread linkato sopra:

http://www.gpsies.com/map.do?fileId=mqcblpvfgxcesxee
  • Garmin Trainingscenter: +555 / -545
  • Garmin Basecamp: +550 / -539
  • Sporttracks: +394,8 / -373,0
  • GPSies: +479 / -468


http://www.gpsies.com/map.do?fileId=nxhfrtvckqehudzp
  • Garmin Trainingscenter: +3249 / -3246
  • Garmin Basecamp: +2641 / -2639
  • Sporttracks: +1.934,9 / -1.901,5
  • GPSies: +3020/ -3017

c'è una bella differenza tra 1934 metri e 3249 metri, no? Come si vede, le differenze non sono sempre gli stessi (percentuali), sono apparentemente casuali 

ciao,
Martin 

_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it



_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: tempo di percorrenza

Alfredo Gattai
In reply to this post by dieterdreist

Grazie del suggerimento, una domanda tecnica, in che modo si stabilisce l'uso di colon o underscore?
Cioe' la logica la capisco, perche' i tag e' "duration" mentre "forward" e' un ulteriore raffinamento ma trovo in giro diversi esempi in cui un tag ha un nome con underscore

Ad esempio in una delle conversazioni precedenti dove proponevo rwn_ref e' perche' ne avevo trovato qualche esempio. Poi tu mi hai suggerito giustamente name e la sto cambiando in rwn_name....
stando pero' a quanto mi dici adesso sarebbe piu' corretto rwn:name

O no?

Alfredo

  +1, userei il colon però (duration:forward)



_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: tempo di percorrenza

dieterdreist


sent from a phone

> Il giorno 13 giu 2016, alle ore 17:15, Alfredo Gattai <[hidden email]> ha scritto:
>
> Grazie del suggerimento, una domanda tecnica, in che modo si stabilisce l'uso di colon o underscore?
> Cioe' la logica la capisco, perche' i tag e' "duration" mentre "forward" e' un ulteriore raffinamento


+1
invece underscore si usa per sostituire lo spazio in tag formali


> ma trovo in giro diversi esempi in cui un tag ha un nome con underscore
>
> Ad esempio in una delle conversazioni precedenti dove proponevo rwn_ref e' perche' ne avevo trovato qualche esempio. Poi tu mi hai suggerito giustamente name e la sto cambiando in rwn_name....
> stando pero' a quanto mi dici adesso sarebbe piu' corretto rwn:name


si, sarebbe per me più corretto con : ma ci sono delle eccezioni per motivi storici, tipo loc_name (tutti i name ed alcuni ref), purtroppo
invece con forward, backward si usa sempre il colon


ciao,
Martin
_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: tempo di percorrenza

dieterdreist


sent from a phone

> Il giorno 13 giu 2016, alle ore 17:31, Martin Koppenhoefer <[hidden email]> ha scritto:
>
> invece underscore si usa per sostituire lo spazio in tag formali


esempio:
traffic_sign=city_limit


ciao,
Martin
_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: tempo di percorrenza

pietro marzani
In reply to this post by dieterdreist

>>Poi è chiaro che se misuri ogni centimetro sulla distanza
>>di un metro potresti avere 90 cm in cui sali e 10 in cui
>>scendi e quindi il totale del dislivello può salire
>>idealmente fino all'infinito, ma mi sembra che entriamo
>>nel filosofico.


>non è filosofico, è proprio significativo a livello pratico,


Scusa ma con "filosofico" mi riferivo anche a questa tua affermazione
precedente:

>>>sono tag senza senso, perché dipendono dal l'intervallo in
>>> orizzontale, più fitto che lo scegli, più aumentano, fino all'infinito

Io dico che puoi andare all'infinito solo se fai tendere a zero
l'intervallo di misurazione, cosa che non ha senso, considerando
che i nostri passi sono lunghi circa 80 cm.


>2 esempi dal thread linkato sopra:>http://www.gpsies.com/map.do? fileId=mqcblpvfgxcesxee
>    * Garmin Trainingscenter: +555 / -545
>    * Garmin Basecamp: +550 / -539
>    * Sporttracks: +394,8 / -373,0
>    * GPSies: +479 / -468

>http://www.gpsies.com/map.do? fileId=nxhfrtvckqehudzp
>    * Garmin Trainingscenter: +3249 / -3246
>    * Garmin Basecamp: +2641 / -2639
>    * Sporttracks: +1.934,9 / -1.901,5
>   * GPSies: +3020/ -3017


>c'è una bella differenza tra 1934 metri e 3249 metri, no?
>Come si vede, le differenze non sono sempre gli stessi
>(percentuali), sono apparentemente casuali
Sì, credo che in questi risultati c'entrino molto i passi
diversi dei DEM utilizzati, ma anche la precisione della

traccia gpx può fare la sua bella parte se stai
percorrendo il fianco di una montagna.
Quello che contesto è il fatto che non abbia senso
calcolare l'ascesa totale: se penso ai percorsi da fare a
piedi o in bicicletta che conosco io, considerando che normalmente
le strade ed i sentieri venivano progettati con una certa logica,
non sarebbe impossibile dividerli in segmenti di sola salita o solo
discesa: difficilmente otterrei un numero di segmenti superiore a
qualche decina, per cui potrei agevolmente calcolare l'ascesa
totale a partire dalle quote massime e minime dei segmenti
ascendenti.
Se poi mi dici che la tecnologia attuale dà risultati troppo
imprecisi, possiamo discuterne, anche se per esperienza mia
gli scarti ci sono ma forse nell'ordine di un 10%, per
cui continuerò a tenere in gran considerazione l'informazione
sul dislivello totale di un dato itinerario prima di provare
a percorrerlo.

Ciao
Pietro

_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: tempo di percorrenza

voschix
In reply to this post by dieterdreist
":forward"  e ":backward" normalmente fanno riferimento a un senso di marcia o direzione del vettore. Una route relation di tipo walking o bicycle normalmente non ha una direzione.

Non li utilizzerei per salita e dicesa






 


_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: tempo di percorrenza

mbranco
In reply to this post by Alfredo Gattai
@martin:

e fra 5 anni, quando otteniamo DEM di 50cm, cambiamo tutto?
assolutamente sì. Del resto, è da quando siamo usciti dalle caverne che abbiamo progressivamente via via affinato i sistemi di misurazione, ottenendo risultati sempre più precisi :-)
E in ogni caso, le misurazioni vanno comunque periodicamente rifatte, visti i continui movimenti della crosta terrestre...

Non parlo di aggiustamenti piccoli ma proprio di altri numeri (diventano sempre più grandi).
Assolutamente no. Parlando di DEM/DTM, si parla proprio di aggiustamenti piccoli: ho confrontato su parecchi itinerari i valori ricavati dai DEM passo 5mt e passo 10mt, e le differenze sono del tutto trascurabili (parlo sia di itinerari a piedi in montagna (mediamente 5-10km), sia di itinerari in bicicletta (20-50km).



@pietro:
per cui continuerò a tenere in gran considerazione l'informazione sul dislivello totale di un dato itinerario prima di provare a percorrerlo.
sottoscrivo, soprattutto se la fonte è affidabile!
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: tempo di percorrenza

pietro marzani





>Il Lunedì 13 Giugno 2016 18:50, mbranco <[hidden email]> ha scritto:
>@martin:

>>/e fra 5 anni, quando otteniamo DEM di 50cm, cambiamo tutto?/

>assolutamente sì.


+1, come nel caso in cui ottenessi una traccia gpx più precisa per una
strada/sentiero inseriti qualche anno fa

>>/Non parlo di aggiustamenti piccoli ma proprio di altri numeri (diventano
>>sempre più grandi)./


>Assolutamente no. Parlando di DEM/DTM, si parla proprio di aggiustamenti>piccoli: ho confrontato su parecchi itinerari i valori ricavati dai DEM
>passo 5mt e passo 10mt, e le differenze sono del tutto trascurabili (parlo
>sia di itinerari a piedi in montagna (mediamente 5-10km), sia di itinerari
>in bicicletta (20-50km).


Anche io direi così per esperienza.

_______________________________________________
Talk-it mailing list
[hidden email]
https://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: tempo di percorrenza

mbranco
In reply to this post by Alfredo Gattai
@voschix
Una route relation di tipo walking o bicycle normalmente non ha una direzione.
le route relation hanno sempre una direzione, che è fissata semplicemente dall'ordine con cui i vari segmenti sono inseriti.
Ogni segmento (way) a sua volta ha definita una direzione, fissata dall'ordine di elencazione dei suoi nodi.
Nel database OSM è prevista l'indicazione "backward" per un segmento che - in una certa relazione - deve essere percorso in senso opposto.
In Josm è segnalato come errore - mentre crei una relazione (route) - se due segmenti indicati in sequenza non hanno un'estremità in comune e lo stesso verso di percorrenza.

Siamo d'accordo che l'autostrada che collega Milano a Torino la posso percorrere in entrambi i sensi, ma a seconda che la chiamo Torino-Milano oppure Milano-Torino, la partenza è Torino e l'arrivo a Milano, oppure viceversa.

Un saluto,

  Marco


12